Nasce il circolo di Quidditch

Anche al centro sportivo “I Tigli”, grazie alle attività promosse dall’ASD “La Chianina”, sarà possibile giocare a Quidditch! Si tratta di un gioco ispirato allo sport fittizio creato dalla autrice inglese J. K. Rowling nella saga di romanzi di Harry Potter. Lo sport è stato adattato utilizzando elementi del rugby, del dodgeballe dell’hockey

Nel quidditch ci sono sette giocatori per squadra: tre cacciatori, due battitori, un portiere ed un cercatore. Tre anelli sono sistemati su ognuna delle due estremità del campo, che ha la forma di una pillola. Tutti i giocatori sono tenuti a tenere una scopa tra le loro gambe per l’intera durata dell’incontro. Questo non è solo un tipico richiamo allo sport potteriano, ma anche un incentivo allo spettacolo, dovendo giocare il pallone per la maggior parte del tempo con una sola mano.

Una palla da pallavolo leggermente sgonfia viene usata come pluffa. Cacciatori e portieri interagiscono passandosi la pluffa, con lo scopo di segnare negli anelli avversari. Un goal può essere segnato facendo attraversare la pluffa (accompagnandola o tirandola) in uno degli anelli avversari, da un lato o dall’altro. A prescindere dall’anello avversario in cui si segna, un goal vale 10 punti.
Tre palle da dodgeball fungono da bolidi. I battitori lanciano i bolidi sugli avversari (di qualsiasi ruolo) per metterli KO. Ogni giocatore che viene colpito da un bolide avversario deve seguire la procedura di knockout: lasciare l’eventuale possesso del pallone, “smontare” dalla scopa (ovvero toglierla dalle gambe), tornare ai propri anelli senza interferire col gioco, toccare uno dei tre anelli e ritornare in gioco (rimontando).

Il boccino è una palla da tennis inserita in un calzino, il quale a sua volta viene infilato nel risvolto dei calzoncini del boccinatore. Il boccinatore è un assistente dell’arbitro non affiliato a nessuna squadra, solitamente vestito d’oro o di giallo, che ha l’incarico di proteggere il boccino dalla cattura; dopo 18 minuti di gioco, il boccinatore entra in campo e non può allontanarsi. I cercatori dovranno pertanto provare a prendere il boccino. Il boccinatore interagisce fisicamente coi cercatori, spingendoli, sbilanciandoli, atterrandoli e persino togliendo loro le scope, per metterli KO. La cattura del boccino vale 30 punti e pone fine alla partita.

Una partita di quidditch dura dai 20 ai 30 minuti. Secondo il regolamento ufficiale IQA essa non ha una durata fissa, sebbene vi sono delle limitazioni per il boccino tramite le quali si può regolare la durata.